Sulla cima del Monte Baldo

durata: 4 ore

difficoltà: media – nei tratti finali alcune difficoltà
altitudine max: 2.218
altitudine min: 1.750

Da Malcesine si sale con la funivia – ogni 15 minuti dalle ore 9,00 con ultimo rientro alle ore 17,30
Dall’ultima stagione a 1750 metri si può godere di un panorama incredibile. Si possono vedere le cime dall’adamello/brenta così come ovviamente le cime più alte del baldo. Guardando verso il basso si vede Malcesine e la varietà della vegetazione è davvero unica e impressionante.
Dall’ultima stazione si prende in direzione Cima delle Pozzette, che sarà la prima cima che si raggiunge in ca. un’ora a 2.132 metri. Questa è la punta a Nord del Monte Baldo che domina le vallate di Artillone e la Val Angual. Ottimo punto panoramico: a nord l’Altissimo che è la punta estrema del massiccio del Baldo, le rocce di Corna Piana e la Valle di Brentonico.
Si prosegue passando da cima del Longino 2.180 metri e Cima di Val Finestra 2.079 metri. Si prosegue poi per raggiungere il punto più alto. Si raggiunge in un breve ma impegnativo tratto. Fare attenzione e non andare oltre se non ci si sente sicuri. Il premio è ovviamente raggiungere Cima Valdritta a 2.218 metri la cima più alta del massiccio del Baldo.
Se si è fortunati qui si può incontrare un aspide, fate molta attenzione perchè sono molto pericolose; in primavera ed in estate si possono ammirare molte stelle alpine.
Per il ritorno basta invertire la marcia. Come variante si possono prendere i sentieri che scendono lungo i pendii e che portano o a Navene, o alla stazione intermedia della funivia o direttamente a Sommavilla – Assenza di Brenzone.